giovedì 10 maggio 2007

A degustare il vino della Barossa

In Australia c'è anche una celebre regione vinicola che si chiama Barossa e che si trova a un'ora di auto a nord-est di Adelaide. Ma per raggiungere la regione si possono prendere anche i numerosi autobus pubblici e pulmann privati che effettuano il tragitto da Adelaide a Barossa. Due mezzi invece più suggestivi sono il Treno del Vino della Barossa, attivo solo il martedi, il giovedi, il sabato e la domencia, con cui si può fare un tour in giornata, fatto di degustazioni gastronomiche ed enologiche, e la mongolfiera, con cui si può effettuare un giro panoramico sopra i vigneti.
Intorno al vino ruotano anche tutte le principali attrazioni della regione. Vi sono innanzitutto 50 cantine dove degustare i prodotti della zona, che rappresentano una produzione che va dalle grandi proprietà commerciali alle piccole produzioni particolari. Alcuni nomi dei produttori locali sono Orlando Wines, Penfold’s, Yalumba, Peter Lehmann e Wolf Blass. Forse il vino più tipico della regione è lo Shiraz. Il Centro di Conoscenza dei Vini della Barossa per Visitatori, a Tanunda, pubblicizza il passaggio dal vigneto al vino ed esplora la storia e la cultura della Barossa per mezzo dell’uso di schermi interattivi. Forse il periodo migliore per visitare la Barossa è Pasqua, quando, ad anni alterni, si celebra il Festival della Vendemmia nella Barossa.

2 commenti:

Magicwand ha detto...

Ciao, è interessante il link del blog sul Giappone ke mi hai lasciato nei commenti, cmq stavo leggendo questo post che parla del vino Australiano, sarei curioso di sapere com'è! u l'hai provato?
Volevo segnalarti, ma magari già conosci, Technorati, è una specie di motore di ricerca e catalogo per i blog di tutta la rete, fornisce dei servizi, tipo la classifica dei blog, basandosi sul numero di link, e altri strumenti per i blog.
Adesso torno a leggere un po' i tuoi post, ke ancora non li ho letti tutti, ma certi mi interessano molto.

ergo ha detto...

technorati lo conosco, è molto utile, invece hai sentito di joost, interessante, speriamo che arrivi presto anche in italia...